Francesco Guccini e Mauro Pagani - "Note di Viaggio – capitolo 2: non vi succederà niente"

Intervista a Francesco Guccini e a Mauro Pagani che ci raccontano com'è nato "Note di Viaggio – capitolo 2: non vi succederà niente", secondo album tributo al Maestrone, dopo il primo uscito l'anno scorso
Venerdì, 16 Ottobre, 2020
 
Dopo il primo capitolo pubblicato poco meno di un anno fa, è uscito in questi giorni Note di Viaggio – capitolo 2: non vi succederà niente, lavoro in cui tanti artisti della musica italiana reinterpretano ancora una volta le canzoni di Francesco Guccini. Questo nuovo capitolo è stato pubblicato lo scorso 9 ottobre per BMG e ha debuttato direttamente al 3° posto della classifica FIMI//Gfk degli album più venduti della settimana, e al 1° posto della classifica vinili.
 
Sebbene il Maestrone si sia ufficialmente ritirato dalle scene da alcuni anni, come per il primo capitolo, ha cantato anche lui un brano per il nuovo album. La canzone si intitola Migranti, e ad accompagnarlo ci sono alcuni suoi collaboratori di lunga data, i Musici, tra cui Juan Carlos “Flaco” Biondini, chitarrista nonché autore della musica, appunto, del nuovo brano.
È nato però prima il testo di Migranti, scritto alcuni anni fa ovviamente da Francesco Guccini, inizialmente su richiesta di Caterina Caselli per Andrea Bocelli, anche se poi lo avrebbe fatto suo solo nel 2018 Enzo Iacchetti per presentarlo al Festival di Sanremo di quell'anno. Il brano non venne però ammesso alla fase finale della manifestazione e quindi l’attore lo avrebbe comunque eseguito soltanto all'interno di un suo spettacolo. Migranti, come si evince dal titolo, racconta il tema dell'immigrazione, tema più che mai attuale.
 
Dopo Manuel Agnelli, Samuele Bersani, Brunori Sas e gli altri che avevano prestato la loro voce per il primo capitolo, stavolta si sono cimentati con i brani di Guccini artisti come Zucchero con una sua versione di Dio è morto, ma anche Vinicio Capossela, Jack Savoretti, Roberto Vecchioni e tanti altri, anche in quest’occasione tutti sotto l’attenta supervisione di Mauro Pagani.
 
Anche la copertina di questo secondo capitolo è stata realizzata da Tvboy. Dopo il successo del murales comparso a sorpresa l’anno scorso a Bologna in via Paolo Fabbri, che era anche la cover del primo album, un altro luogo gucciniano è stato scelto dallo street artist per una sua opera e per creare di conseguenza la copertina di questo secondo capitolo. E quindi a Pavana, città natale del Maestrone, si può vedere questo nuovo murales, chiaramente ispirato al Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo, con gli artisti protagonisti dell’album ritratti come i lavoratori dell’opera oggi esposta al Museo del Novecento di Milano.
 
Infine, ci sarebbe la possibilità di realizzare un terzo capitolo che si aggiungerebbe ai due inizialmente previsti, ma sembra sia più concreta un'altra tappa di questa celebrazione del Maestrone e delle sue canzoni, e cioè un concerto nel 2021 all'Arena di Verona con gli artisti che hanno preso parte ai due capitoli di Note di Viaggio.
 

Jam Balaya

Freedom
Richie Havens e il suo inno alla libertà al Festival di Woodstock
Here Comes The Sun - Per George Harrison è un brutto periodo, ma...
Anche nei giorni più bui e più tempestosi dobbiamo sempre ricordarci che prima o poi il sole tornerà a splendere
I’m Free – Tommy ritrova finalmente la libertà nella rock opera degli Who
Nel maggio del 1969 gli Who pubblicano “Tommy”, la prima più importante rock opera della storia...
Spinning Wheel - "Una ruota che gira"
Nel 1967 David Clayton-Thomas, giovane songwriter canadese appassionato di blues, frequenta la scena musicale di Toronto. Lì ha conosciuto Joni Mitchell...
I Got You (I Feel Good) - James Brown (ri)scrive il suo brano di maggior successo
È il 1965, James Brown è ai vertici della popolarità e allora decide di scrivere un pezzo, riproponendo di fatto un altro suo brano che aveva composto e regalato alla sua corista, ma che non aveva avu
Fragile - La poesia di Sting che solleva gli animi di tutti noi e ci dà ottimismo e speranza
È l’11 settembre del 2001, giorno in cui tutti abbiamo assistito sgomenti alle tragiche immagini provenienti da New York, dalle Torri Gemelle.
Shelter From The Storm - Bob Dylan cerca "riparo dalla tempesta"
È l'estate del 1975 e qualcuno dice che a Bob Dylan sia tornata l'ispirazione.
L’inno ai valori dell’amicizia di Carole King (cantato con grande successo anche da James Taylor)
Ancora oggi Carole King e James Taylor, quando si ritrovano insieme su un palco, non fanno a meno di riproporre "You've Got A Friend", un grande inno ai valori dell’amicizia che, oggi p
All You Need Is Love
Il 25 giugno del 1967 va in onda “Our World”, il primo programma via satellite in mondovisione che collega simultaneamente più nazioni, ognuna delle quali presenta dei personaggi rilevanti del mondo d
All I Have To Do Is Dream... perché sognare non costa nulla
Felice e Boudleaux Bryant sono una coppia nell'arte e nella vita. Loro scrivono canzoni e hanno composto tantissime hit soprattutto per gli Everly Brothers.
John Mellencamp - L'orgoglio di essere nato e cresciuto in provincia
Seymour, Indiana, è una cittadina di circa 20.000 abitanti, una cittadina di provincia, ed è lì che è nato John Mellencamp prima di trasferirsi nella vicina Bloomington
My City Of Ruins
È l'anno 2000 quando Bruce Springsteen scrive una canzone dedicata alla sua città...

Pagine