Gallows Pole - I Led Zeppelin e la loro nuova versione di un vecchio blues

I Led Zeppelin modificano la struttura e creano un arrangiamento originale con tanto di nuovo testo e titolo modificato di un vecchio blues: nasce così "Gallows Pole"
Giovedì, 12 Novembre, 2020
 
È la fine degli anni ’60 e Jimmy Page rimane incantato ascoltando un vecchio blues suonato con la chitarra 12 corde da un folk-singer bianco.
Il brano si chiama The Gallis Pole, è un traditional e l’interprete è Fred Gerlach, un amico del grande Leadbelly.
Page ci lavora sopra e insieme a John Paul Jones ne modifica la struttura e ne crea un arrangiamento originale. Page suona il banjo e la chitarra acustica a 6 e 12 corde, mentre Jones si cimenta con basso e mandolino.
La canzone prende forma e Robert Plant si occupa del testo.
La storia originaria è quella di un condannato a morte che, con stratagemmi vari, riesce a rinviare le procedure di impiccagione convinto che la sua famiglia possa prima o poi liberarlo. Se nel brano tradizionale (e nelle sue diverse versioni) il condannato effettivamente si salva, nella versione dei Led Zeppelin finisce con la corda al collo.
Con il titolo di Gallows Pole il pezzo è uno dei più belli ed efficaci del terzo album degli Zeppelin anche se verrà suonato soltanto pochissime volte in pubblico. Nel 1994, però, Page & Plant lo registreranno per il loro progetto acustico No Quarter.
 

Jam Balaya

Gimme Some Lovin' - Il giovanissimo Steve Winwood scrive una hit per lo Spencer Davis Group
La storia di "Gimme Some Lovin'", grande successo dello Spencer Davis Group, scritto dall'allora diciassettenne Steve Winwood
Alive - La storia del primo singolo dei Pearl Jam
Estate del 1990: Stone Gossard e Jeff Ament stanno registrando alcuni brani al London Bridge Studio di Seattle...
Gallows Pole - I Led Zeppelin e la loro nuova versione di un vecchio blues
I Led Zeppelin modificano la struttura e creano un arrangiamento originale con tanto di nuovo testo e titolo modificato di un vecchio blues: nasce così "Gallows Pole"
Blues Hand Me Down - L'energia dei Vintage Trouble
"Blues Hand Me Down" è il brano che apre il loro album di debutto ed è un manifesto della loro musica: è come se James Brown e i Led Zeppelin si fossero magicamente fusi insieme...
Flake - Il brano di Jack Johnson impreziosito dalla slide di Ben Harper
Maggio 1999: al Santa Barbara Bowl in California si è appena concluso il concerto di Ben Harper & The Innocent Criminals...
I Walk The Line - Johnny Cash e i suoi buoni propositi ("difficili da attuare" nella vita reale)
"I Walk the Line", "Io rigo dritto": una rock ballad che sarà un brano di successo, anche se per Johnny Cash "rigare dritto" nella vita reale sarà un'utopia…
Jack & Diane - I sogni (infranti) di una coppia di liceali raccontati da John Mellencamp
È il 1982 e John Mellencamp da Seymour, Indiana, si fa ancora chiamare John Cougar.
Crucify - "Il mio cuore è stufo di rimanere incatenato" canta Tori Amos
Con il primo album da solista "Little Earthquakes" arriva il successo per Tori Amos...
Lilac Wine - Dal profumo dei fiori al vino di lillà: una cover (anche) per Jeff Buckley
Tanti, tra cui Jeff Buckley con una versione contenuta nel suo album "Grace" del 1994, hanno interpretato "Lilac Wine", brano composto negli anni '50 dall'attore di Broad
The Letter - Wayne Carson scrive un brano di successo per i Box Tops
La storia di "The Letter", brano di Wayne Carson per la band che si farà chiamare The Box Tops
Francesco Guccini e Mauro Pagani - "Note di Viaggio – capitolo 2: non vi succederà niente"
Intervista a Francesco Guccini e a Mauro Pagani che ci raccontano com'è nato "Note di Viaggio – capitolo 2: non vi succederà niente", secondo album tributo al Maestrone, dopo il primo u
Peace Train - Viaggio sul treno della pace insieme a Cat Stevens
È l'estate del 1970 e Cat Stevens, folk-singer inglese in vetta alle classifiche con il suo album "Tea for the Tillerman", sta viaggiando in treno...

Pagine