John Fogerty - Weeping In The Promised Land

John Fogerty ha pubblicato un nuovo brano sui tristi eventi dell’anno appena conclusosi (e su quelli dell'anno appena cominciato)
Giovedì, 7 Gennaio, 2021
 
Weeping In The Promised Land
è il nuovo singolo di John Fogerty che anticipa l’uscita di un nuovo album al quale l’ex leader dei Creedence Clearwater Revival sta tuttora lavorando. Il brano si riferisce ai tristi fatti dell’anno appena conclusosi: “Ho dato uno sguardo a ciò che è stato il 2020 e ho cercato di far emergere i miei sentimenti su clima politico, Black Lives Matter, il Covid e su tutto quanto accaduto quest’anno – ha dichiarato Fogerty. – Gli amici muoiono, noi siamo bloccati a casa, siamo davvero in lacrime nella terra promessa”.
 
 

 
In Weeping In The Promised Land non mancano i riferimenti a Trump, citato per i suoi attacchi a Fauci, l’immunologo a capo della task-force anti-Covid americana. In un’intervista concessa all’edizione americana di Rolling Stone, Fogerty ha inoltre affermato a proposito dell’ormai ex Presidente degli Stati Uniti: “Quando l’ho chiusa, alla fine di novembre, mi sono detto: succederanno ancora delle cose. Sapevo che il lupo non avrebbe perso il vizio. Dio solo sa come potrebbe peggiorare la situazione. L’unica cosa che vuole è mantenere il potere, ma già lo sapevamo. Continuo a chiedermi se il 20 gennaio sarà seduto vicino a Joe Biden. Anche se dovesse capire di essere stato sconfitto, dubito si presenterà”.
L’intervista era stata concessa prima dell’insurrezione della giornata di ieri, 6 gennaio, da parte dei manifestanti pro Trump a Capitol Hill: dalle cronache di queste ultime ore sappiamo infatti che il Congresso degli Stati Uniti avrebbe dovuto ratificare l’elezione di Joe Biden a nuovo Presidente; l’atto puramente formale è avvenuto, però, solo nella giornata di oggi, dopo che un gruppo di sostenitori trumpiani, incitati dallo stesso Presidente uscente, ha fatto irruzione all’interno del palazzo, generando caos e interrompendo i lavori. Subito dopo gli eventi di ieri, il vicepresidente Mike Pence, i deputati e i senatori sono stati portati in salvo, in seguito diverse persone sono state arrestate e purtroppo 4 persone sono morte e 13 risultano ferite. Gli account social di Trump sono stati bloccati.
Tornando a Fogerty, non è la prima volta che "ha da ridire" sull'ex Presidente: lui infatti, come molte altre star della musica, aveva diffidato Trump con tanto di lettera formale ad utilizzare i suoi brani, in particolare il suo Fortunate Son, per i comizi durante la campagna elettorale, ma la richiesta è stata ignorata.
 
L’ultima uscita dell’ex leader dei Creedence Clearwater Revival è Fogerty’s Factory, cd pubblicato il 20 novembre 2020. Mentre era insieme e in quarantena, la famiglia Fogerty, John e i suoi figli Shane, Tyler (Hearty Har) e la figlia Kelsy, si è riunita nel suo studio casalingo per suonare insieme. Volendo condividere questa esperienza con i loro fan, ogni venerdì hanno pubblicato un nuovo video nell'ambito di una serie speciale su YouTube, che i fan adoravano e aspettavano con ansia ogni settimana per ascoltare I classici di John in questa nuova versione.
Questi video hanno raccolto milioni di visualizzazioni, hanno attirato l'attenzione di Tiny Desk di NPR e The Late Show with Stephen Colbert e su di essi è stato realizzato addirittura uno speciale radiofonico di un'ora su SiriusXM, The Fogerty Rockin' Family Hour, dove John ha parlato insieme ai suoi figli, Shane e Tyler, di musica e della vita. In ogni video prodotto, la Famiglia Fogerty ha cantato e suonato una canzone diversa dal repertorio iconico di John. La famiglia si è persino riunita in un Dodger Stadium vuoto per girare Centerfield il giorno del 75° compleanno di John, il 28 maggio. L'audio di queste session è stato originariamente pubblicato in formato digitale come ep quel giorno. Ma la famiglia non si è fermata qui, aggiungendo alla raccolta nove nuovi brani che sono stati masterizzati da Bob Ludwig ai Gateway e assemblati insieme per formare un album completo.
 

The Clip of the Week

Richie Havens - Freedom (Live @ Woodstock - 1969)
Sei anni fa moriva il cantautore newyorkese che aprì il celebre festival
Bruce Springsteen - Live with Tangiers Blues Band
Il Boss si esibisce a sorpresa in un ristorante di New York
Thom Yorke - Gawpers (Live at Philharmonie de Paris)
Durante il concerto parigino il cantante dei Radiohead si è esibito in un pezzo inedito
Tame Impala - Borderline (Live From Saturday Night Live)
Esibizione dal vivo per la band australiana nel famoso programma televisivo americano
Editors - Barricades
Ecco il nuovo video della band britannica capitanata da Tom Smith
Dick Dale - Misirlou (Live on Later...with Jools Holland - 1995)
Il leggendario chitarrista americano si è spento all'età di 81 anni. Ecco il video dell'esibizione di Misirlou alla BBC
Stuck In My Mind - La Terza Classe
Mentre sono impegnati al South by Southwest festival di Austin, Texas, ecco in anteprima per Jam TV il nuovo video de La Terza Classe
Elvis Costello & The Attractions - I'm Not Angry (Live 1978)
Mentre attendiamo presto il suo ritorno sulle scene, ricordiamo che il 9 luglio 1977 Elvis Costello lascia definitivamente il suo lavoro alla Elizabeth Arden per abbracciare definitivamente e con succ
Joe Bonamassa - Redemption
Nuovo video per Joe Bonamassa che annuncia l'uscita di un nuovo album, "Redemption".
Paul McCartney per le strade di Liverpool
Paul McCartney torna nella sua città insieme a James Corden che lo coinvolge in un "Carpool Karaoke" divertente ed emozionante con tanto di concerto finale in un pub.
Arcade Fire - Chemistry
Chemistry è il titolo del quinto singolo degli Arcade Fire tratto da "Everything Now", disco uscito l'estate scorsa.
The Magpie Salute - Send Me An Omen
Nuovo brano per la band fondata dall’ex Black Crowes Rich Robinson.

Pagine