Paradise City - Riff di Slash e testo (in versione edulcorata) di Axl per i Guns N' Roses

Sul retro di un van mezzo scassato, dopo un concerto a San Francisco, il chitarrista dei Guns N' Roses Slash strimpella su una sei corde acustica il riff che apre un pezzo destinato a diventare un classico del rock
Giovedì, 17 Settembre, 2020
 
Anno 1985. L'avevano chiamato "Hell Tour", il tour infernale. I Guns N' Roses stavano su due minibus per andare dalla loro Los Angeles sino a Sacramento per raggiungere quindi Seattle, città natale di Duff McKagan, bassista del gruppo. Poi, uno dei van si era rotto e i ragazzi erano stati costretti a pigiarsi tutti insieme. Eppure, proprio sul retro di quel van mezzo scassato, dopo un concerto a San Francisco, il chitarrista della band Slash strimpella su una sei corde acustica il riff che apre un pezzo destinato a diventare un classico del rock. Subito gli altri gli vanno dietro e quando Slash comincia a canticchiare "Take me down to the Paradise City" il cantante Axl, forse ricordando le sue origini del Midwest, gli risponde "where the grass is green and the girls are pretty" ("dove l'erba è verde e le ragazze sono belle"). A Slash non piace: preferirebbe piuttosto "where the girls are fat and they got big titties" ("dove le ragazze sono grasse e hanno grandi tette")... ma poi accetta la versione edulcorata dell’amico.
Intanto, la band comincia a farsi un nome nella scena losangelina e nel marzo del 1986 firma un contratto discografico con la Geffen.
Paradise City, insieme a Welcome To The Jungle e a Sweet Child O'Mine si afferma come uno dei brani principali dell'album di debutto, Appetite For Destruction, pubblicato nel febbraio del 1987.
Il video, ripreso dal vivo nel tour che la band fa in apertura degli Aerosmith e in una tappa del Monster of Rock a Donington (di fronte a quasi 100mila spettatori) diventa uno dei più amati dai telespettatori di MTV. E Paradise City, il brano ancora oggi preferito da Slash nel repertorio dei Guns N’ Roses, da quel momento in poi sarà destinato a chiudere tutti i loro concerti.
 

Jam Balaya

Supersonic - La storia del primo singolo degli Oasis
19 dicembre 1993: nello studio Pink Museum di Liverpool una giovane rock band di Manchester capitanata da due fratelli sta per registrare il suo primo singolo, ma nell'attesa uno dei due inizia a
Growin' Up - Una semplice audizione di pochi minuti che è durata quasi due ore per Bruce Springsteen
È il 2 maggio 1972 quando negli studi della CBS a New York il leggendario produttore John Hammond sta per ascoltare un 23enne songwriter del New Jersey che gli ha portato nei suoi uffici il giovane ma
Riders On The Storm - La storia dell'ultimo brano inciso da Jim Morrison con i Doors
È il dicembre del 1970 quando i Doors sono impegnati nelle registrazioni di "L.A. Woman", ultimo album del gruppo insieme a Jim Morrison...
Turn! Turn! Turn! - I Byrds, Pete Seeger... e l'Ecclesiaste
Siamo nel dicembre del 1965 quando i Byrds pubblicano "Turn! Turn! Turn!".
Silver Thunderbird - Un inno a un'auto leggendaria e ai ricordi di infanzia di Marc Cohn
Nel 1991 Marc Cohn pubblica il suo album di debutto che gli vale un Grammy Award come "Best New Artist". Nel disco c'è una canzone che si chiama "Silver Thunderbird"...
Gimme Some Lovin' - Il giovanissimo Steve Winwood scrive una hit per lo Spencer Davis Group
La storia di "Gimme Some Lovin'", grande successo dello Spencer Davis Group, scritto dall'allora diciassettenne Steve Winwood
Alive - La storia del primo singolo dei Pearl Jam
Estate del 1990: Stone Gossard e Jeff Ament stanno registrando alcuni brani al London Bridge Studio di Seattle...
Gallows Pole - I Led Zeppelin e la loro nuova versione di un vecchio blues
I Led Zeppelin modificano la struttura e creano un arrangiamento originale con tanto di nuovo testo e titolo modificato di un vecchio blues: nasce così "Gallows Pole"
Blues Hand Me Down - L'energia dei Vintage Trouble
"Blues Hand Me Down" è il brano che apre il loro album di debutto ed è un manifesto della loro musica: è come se James Brown e i Led Zeppelin si fossero magicamente fusi insieme...
Flake - Il brano di Jack Johnson impreziosito dalla slide di Ben Harper
Maggio 1999: al Santa Barbara Bowl in California si è appena concluso il concerto di Ben Harper & The Innocent Criminals...
I Walk The Line - Johnny Cash e i suoi buoni propositi ("difficili da attuare" nella vita reale)
"I Walk the Line", "Io rigo dritto": una rock ballad che sarà un brano di successo, anche se per Johnny Cash "rigare dritto" nella vita reale sarà un'utopia…
Jack & Diane - I sogni (infranti) di una coppia di liceali raccontati da John Mellencamp
È il 1982 e John Mellencamp da Seymour, Indiana, si fa ancora chiamare John Cougar.

Pagine