The Weight - Il brano di debutto di The Band

Una storia surreale scritta da Robbie Robertson per The Band, il gruppo che ha accompagnato Bob Dylan nella sua svolta elettrica: il brano si intitola "The Weight" ed esce nel 1968 nell'album di debutto del gruppo, "Music From Big Pink"
Mercoledì, 13 Gennaio, 2021
 
 

 
È il 1968 quando nei negozi di dischi americani esce The Weight, brano emblematico del debutto discografico di The Band, il gruppo che ha accompagnato Bob Dylan nella sua svolta elettrica.
L’album nel quale è contenuta la canzone si chiama Music From Big Pink e la grande casa di cui si fa menzione era il quartier generale di The Band a Woodstock: è lì, in quelle cantine, che nasce la loro formidabile pozione sonora, un frullato di blues, folk, rock e psichedelia. Di cui The Weight è uno degli esempi più clamorosi, "un capolavoro di frasi enigmatiche, citazioni bibliche e personaggi emblematici", scritto da Robbie Robertson, chitarrista e leader di The Band. Robertson, canadese come quattro componenti del gruppo su cinque, nel brano racconta la storia surreale (un po' alla Buñuel) di un viaggiatore che arriva nella città di Nazareth, dipinta come una sorta di terra promessa, e incontra strani tipi che, nella realtà, sono veri amici dei musicisti del gruppo.
The Weight è il peso della responsabilità. Responsabilità per i movimenti progressivi di quegli anni, per chi combatte per la difesa dei più deboli, delle razze emarginate, dei "diversi" di ogni tipo.
C'è chi ci ha scritto saggi, chi ha elaborato mille teorie sulla canzone, chi ne ha partorito spiegazioni varie. In tutta onestà, quasi nessuno ne ha saputo cogliere il vero significato. Interpellato al proposito Robbie Robertson ha ammesso: "Neanch'io ho mai veramente capito cosa intendessi dire…".
 

Jam Balaya

We Will Get By, We Will Survive
È la primavera del 1987 quando su MTV gira un video stravagante di una delle più leggendarie band del rock californiano, i Grateful Dead...
Language Is A Virus – Da William S. Burroughs a Laurie Anderson
L'aveva profetizzato William S.
Fabrizio De André secondo Beppe Gambetta
Il musicista genovese ci ha raccontato il suo primo incontro con Fabrizio De André e tutto il lavoro svolto sull'opera del grande Faber, affinché venga conosciuta e apprezzata anche all'este
Elliott Landy - Intervista ad uno dei fotografi più leggendari della storia del rock
Bob Dylan, The Band, il Festival di Woodstock del quale è stato fotografo ufficiale: sono davvero tanti i ricordi e gli aneddoti di Elliott Landy.
Kiefer Sutherland - La recensione del concerto al Fabrique di Milano
Un solo concerto in Italia per l'attore e cantautore canadese Kiefer Sutherland. Ecco com'è andato il suo live al live al Fabrique di Milano
John Sebastian e i suoi ricordi del Festival di Woodstock con i Lovin' Spoonful
Adesso vive a Woodstock e noi siamo andati a trovarlo a casa sua per farci raccontare il più famoso festival di tutti i tempi.
Dal folk revival degli anni '60 ad oggi - Intervista ad Eric Andersen
Eric Andersen è stato uno dei grandi protagonisti della scena del folk revival del Greenwich Village newyorkese negli anni '60.
David Byrne's American Utopia
Dopo Bruce Springsteen che ha spopolato con il suo "Springsteen On Broadway", un'altra grande rockstar americana porta la propria opera da circa un anno nei teatri d'America: David
Il cammino dell'anima - Intervista ad Angelo Branduardi
Abbiamo intervistato Angelo Branduardi che è ritornato a cantare la spiritualità nel suo nuovo album "Il cammino dell'anima", lavoro con cui ha risvegliato dal sonno dell’anno mille l’o
Francesco Guccini e Mauro Pagani - "Note di Viaggio - capitolo 1: venite avanti..."
Francesco Guccini e Mauro Pagani ci raccontano come è nato "Note di Viaggio - capitolo 1: venite avanti...", nuovo album tributo al Maestrone.
Il graditissimo ritorno in Italia di Rickie Lee Jones
Lucca, Milano, Roma e Foggia sono state le città che hanno ospitato Rickie Lee Jones per una serie di concerti.
Intervista a Zucchero - "Con D.O.C. ho cominciato a esplorare il mondo elettronico, ma..."
Nuovo album di inediti per Zucchero. Il lavoro si intitola D.O.C. e vede ancora una volta alla produzione Don Was.

Pagine