L'ultimo di Beck? Solo su spartito

Il musicista americano pubblica un album. Anzi, pubblica gli spartiti: se volete ascoltarlo, dovete suonarlo
06 Dicembre 2012

Il nuovo album di Beck non lo si può ascoltare. A meno che non sappiate suonare uno strumento. Il musicista americano ha deciso di pubblicare solo gli spartiti del suo nuovo lavoro. Si intitola Song Reader, esce per McSweeney e contiene le partire per venti canzoni inedite, con l'aggiunta di illustrazioni per ogni brano opera di Marcel Dzama, Leanne Shapton, Josh Cochran e Jessica Hische.

Il disco, che viene stampato sotto forma di libretto di 112 pagine e che contiene una nota di Beck e un'introduzione di Jody Rosen (Slate, New York Times), ha un sapore antico: un tempo l'unico medium in grado di diffondere una canzone era lo spartito. Ma se proprio volete sentire come suonano i pezzi, andate su songreader.net: troverete le interpretazioni offerti dagli utenti del sito e avrete la possibilità di scaricare uno spartito e caricare la vostra versione.