Passato e futuro degli Eagles

La filosofia di Don Henley e Glenn Frey in un documentario: «Procediamo un anno per volta»
27 Febbraio 2013

Don Henley e Glenn Frey non fanno progetti a lungo termine. Preferiscono gestire gli Eagles un anno per volta. L'hanno dichiarato al New York Times. «Quando ci si riunisce si decide che cosa fare assieme», ha spiegato Frey. «Verifichiamo se tutti hanno voglia di allontanarsi dalla loro vita quotidiana e cercare di fare un disco, con tutto quel che comporta. È una decisione condivisa, la leadership è diffusa».

L'intervista è stata condotta sulla scia dell'uscita del documentario in due parti History Of The Eagles, trasmesso in anteprima da Showtime. Diretto da Alison Ellwood e proddotto da Alex Gibney, promette di gettare uno sguardo candido anche sulle disavventure e sui conflitti che hanno reso celebre la formazione, dai litigi che hanno portato allo scioglimento d'inizio anni '80 agli effetti dell'uso di alcol e droga.

Intanto, il 19 marzo la Rhino pubblica il cofanetto The Studio Albums 1972-1979. Contiene i sei ellepi in studio pubblicati dalla band nella prima parte della carriera: il debutto Eagles (1972), il mezzo concept Desperado (1973), On The Border (1974), One Of These Nights (1975), il best seller Hotel California (1976) e The Long Run (1979). l'ultimo prima dello scioglimento. Da allora gli americani hanno dato alle stampe due live e il doppio Long Road Out Of Eden (2007).