Patti Smith e l’emozione di cantare alla cerimonia di consegna dei Premi Nobel

“Senso di fallimento, ma ho provato anche la strana presa di coscienza che ero in qualche modo entrata nel mondo dei testi e che lo avevo davvero vissuto”
16 Dicembre 2016
Come noto, Bob Dylan non era presente alla cerimonia di consegna dei Premi Nobel e al suo posto, lo scorso 10 dicembre, si è presentata Patti Smith che ha cantato una sua canzone, A hard rain’s a-gonna fall (qui il racconto della serata e il discorso per il Nobel di Bob Dylan letto dall’ambasciatrice degli Stati Uniti in Svezia). L’esibizione non è stata tra le migliori, tanto che l’artista ha anche dimenticato alcune parole del testo e si è scusata con il pubblico.
 
A proposito di tutta l’esibizione e in particolare di quel momento, la stessa Patti Smith ha rilasciato alcune dichiarazioni al New Yorker: «Con la coda dell'occhio, ho visto tutte le telecamere delle televisioni e tutte le personalità che erano sul palcoscenico e le persone dietro. – dice. – Non abituata a questo sovrastante nervosismo, non sono stata in grado di continuare. Ho dimenticato le parole, non sono stata capace di farle uscire allo scoperto. Non appena ho ripreso posto, mi sono sentita umiliata da un senso di fallimento, ma ho provato anche la strana presa di coscienza che ero in qualche modo entrata nel mondo dei testi e che lo avevo davvero vissuto».
 
Bob Dylan dovrebbe finalmente ritirare il Nobel ad aprile 2017 nell’ambito del suo tour europeo che farà tappa anche in Svezia con tre date.