Tu sei qui

Nofx – Una vasca per cesso e altre storie

Jeff Alulis
Tsunami Edizioni
I Nofx si mettono a nudo e si raccontano tra passato e presente e tra eccessi, vizi e tanto punk-rock
di Piero Di Battista
11 Ottobre 2017
«C...o che bomba!». Pur non essendo il commento più elegante possibile, è quello che ha detto Billie Joe Armstrong, cantante dei Green Day, riguardo Nofx – Una vasca per cesso e altre storie, libro scritto da Jeff Alulis, ed edito da Tsunami, dove è proprio la punk-rock band californiana, capeggiata dal cantante e bassista Fat Mike, a essere protagonista.
 
Le 352 pagine che vanno a comporre il manoscritto narrano la biografia della band, attraverso le parole degli stessi membri, sia del presente che del passato. Il tutto strutturato come un collage di interviste. I loro racconti non si riferiscono esclusivamente alla biografia del gruppo, ma partono dall’infanzia o dall’adolescenza dei protagonisti. Famiglia, scuola, i primi approcci con droghe e alcool, donne e tanti vizi, pre e durante la carriera dei Nofx, gruppo che ha fortemente segnato la scena punk-rock californiana degli anni '90, nonostante sono nati nel 1983.
«La prima volta che ho bevuto del piscio..» è l’incipit del libro e le parole di Fat Mike fanno subito intendere dove il lungo racconto voglia andare a parare. I Nofx si mettono totalmente a nudo, non nascondono nulla e svelano particolari talmente compromettenti che inducono alcuni di loro a sperare che questo libro non venga mai letto dai propri figli. Tanto alcool (Fat Mike iniziò a bere a 12 anni), tanta droga, abusi sessuali subiti (particolarmente toccante il racconto del chitarrista Eric Melvin), risse, perversioni sessuali, racconti di episodi al limite del fantozziano, ricordi di amici che non ci sono più (molto commovente la parte dove Fat Mike racconta la morte di Tony Sly, cantante dei No Use For A Name) e ovviamente i primi approcci con la musica, dai locali più squallidi della West Coast, fino ai principali palchi dei festival di tutto il mondo, passando anche dalla nascita della Fat Wreck Chords, etichetta fondata da Fat Mike che ha avuto il merito di lanciare, con successo, gruppi che hanno poi segnato il punk-rock dei 90’s come Rise Against, Lagwagon, No Use For A Name e Good Riddance.
Si dirà: il classico sesso, droga e rock 'n' roll che accompagna buona parte degli artisti rock del presente e soprattutto del passato? Vero, ma quanto raccontato dai Nofx va a sfiorare la censura e viene fatto a tratti con divertimento e a tratti con tristezza, lasciando trasparire quella sensazione di «ma chi ce l’ha fatto fare».
 
«Una lettura indispensabile per chiunque ami il punk e il rock’n’roll» sono le parole di Joan Jett, ex cantante delle Runaways, ma è anche la conclusione che trae chi ha letto Nofx – Una vasca per cesso e altre storie. Un libro che non racconta solo la storia di un’importante band del proprio genere, ma anche uno spaccato del secolo scorso, ovvero gli anni '80 e '90 sulle rive del Pacifico, con tutti i suoi eccessi. Senza nascondere nulla.