Alice In Chains

Liberi dalle catene

Image: 

Dolore = ispirazione. Decine di band hanno costruito una carriera su questa equazione. Gli Alice In Chains erano i professori della matematica del malessere esistenziale. Oggi non più. Jerry Cantrell racconta su JAM di luglio/agosto che si può essere sereni e ispirati finché la musica resta un esorcismo personale. Ecco un estratto dell'intervista.

Alice In Chains

Quando nel 2009 uscì il primo album degli Alice In Chains senza la presenza del carismatico cantante Layne Staley, la prima reazione dei fan fu quella di storcere il naso, perché nessuno pensava minimamente (in primis Jerry Cantrell che ci impiegò ben sette anni dalla morte dell’amico prima di riformare il gruppo) che la band più metal dell’epopea grunge potesse rinascere.

CHRIS-t-IAN

Chris Cornell e Ian Astbury. L'uno il memorabile messia del suono di Seattle nell'epica Jesus Christ Pose, l'altro il sacerdote post punk dei Cult e reincarnazione (riuscitissima) di Jim Morrison nei Doors. Per natura non è mia abitudine guardarmi indietro; nel senso, ritengo che gli articoli scritti e le interviste fatte siano come i bambini: non ti appartengono e, una volta che li metti al mondo, devi lasciarli liberi di fare il loro percorso.

Subscribe to Alice In Chains