Amy Winehouse

Amy, The girl behind the name

Image: 
Nessun narratore. Tante voci, tante testimonianze. Ma la voce che ovviamente spicca di più rispetto alle altre è quella di Amy Winehouse.
Si articola in questo modo Amy, il film documentario dedicato alla celebre artista britannica, che esce a soli quattro anni di distanza dalla sua scomparsa.
La pellicola sarà al cinema nel nostro Paese il 15, 16 e 17 settembre, a partire cioè dal giorno successivo al 32esimo anniversario di nascita della cantante, nata il 14 settembre 1983.
 

Amy, il docufilm su Amy Winehouse

Image: 
Amy Winehouse
"Questo è un film su una persona che desidera amore e non sempre ne riceve. Amy è un film sull'amore". Sono le parole del regista inglese Asif Kapadia a proposito di Amy, docufilm dedicato ad Amy Winehouse, già presentato fuori concorso al Festival di Cannes 2015.
 

Amy Winehouse versione famiglia

Image: 

Amy Winehouse come non l'avete mai vista. È la promessa sottintesa a Amy Winehouse: A Family Portrait, la mostra inaugurata oggi presso il Jewish Museum di Camden Town, Londra. Curata dal fratello Alex e dalla sorellastra Riva, l'esposizione si focalizza sull'esistenza della cantante nel contesto famigliare e in parte sulle sue radici ebraiche.

Rock Art

Per dirvela tutta, non so quanto Janis Joplin, ad esempio, sarebbe orgogliosa del ritratto (alquanto scadente) che le ha fatto la sua vecchia amica Grace Slick. Sono invece sicuro che se Janis vedesse un altro suo ritratto fattole recentemente da un italiano (che non è una rockstar né tanto meno una celebrità) resterebbe di stucco. L'artista in questione (perché di vera arte, in questo caso, si tratta) si chiama Carlo Montana. Viene da un paese della bassa milanese (Zibido San Giacomo) ed è cresciuto ascoltando la musica dei rocker che ama immortalare.

Subscribe to Amy Winehouse