Steven Wilson

Mercoledì, 20 Settembre, 2017
redazione
A differenza degli altri suoi lavori molto più orientati sul prog, con "To The Bone" Steven Wilson rende omaggio ad alcuni album pop molto importanti per la sua giovinezza (come "So" di Peter Gabriel, "Colour of Spring" dei Talk Talk e "Seeds of Love" dei Tears for Fears). Di questo e di molto altro ancora si parla nella nostra intervista

Public

Steven Wilson - To The Bone

Image: 
Steven Wilson annuncia i dettagli di To The Bone, il suo quinto album in uscita il 18 agosto su Caroline International, distribuzione Universal.
 
Si legge nel comunicato: «To The Bone è un album pop modernista gloriosamente dinamico, come immaginato dal più grande artista underground inglese.

Blackfield

Image: 
Parafrasando i Blackfield, la vita è un oceano e nuotando verso il fondo non si può trovare chiarezza, come in una bottiglia torbida. Al contrario, il flaconcino che avevamo conosciuto con il primo album del progetto di Steven Wilson e Aviv Geffen ci guarda splendente dalla copertina di Blackfield V, nonostante le ultime dichiarazioni dell’ex Porcupine Tree - che aveva annunciato di voler abbandonare il progetto condiviso con la rockstar israeliana – sembrassero averlo definitivamente relegato in un angolo a impolverarsi.
 

Steven Wilson

Image: 

«I don’t exactly have any fucking hits, do I?» («Non ho un fottuto hit, giusto?»), esplode Steven Wilson durante quella che molti presenti ricorderanno come una serata memorabile. E come dare torto al lavoratore indefesso Steven? Effettivamente non è ancora riuscito ad avere la sua Wish You Were Here, non in termini di vendite almeno.

Steven Wilson

Nell’arco di una carriera artistica, così come nella vita, può capitare di prendere una sbandata. Colpi di fulmine improvvisi che mettono in ombra tutto quello che fino a poco prima sembrava essere primario. Questione di incontri. Steven Wilson per esempio non è uscito incolume dall’incrocio con i King Crimson e dal certosino lavoro di rimasterizzazione dei loro dischi storici, da lui realizzato un paio di anni fa.

Storm Corrosion

Inutile girarci intorno. Quando si è diffusa la notizia del progetto Storm Corrosion, ennesima creatura di Steven Wilson questa volta in coabitazione con Mikael Akerfeldt degli Opeth, il primo pensiero è stato... «ancora?!». Dall’ultimo album solista di Wilson erano passati pochi mesi (e già si parla di un nuovo Blackfield all’orizzonte), idem per gli Opeth. Grace For Drowning e Heritage erano due ottimi lavori (meglio il secondo), omaggi sinceri al progressive del tempo che fu, quello degli albori, delle contaminazioni jazz, dei King Crimson.

Subscribe to Steven Wilson