Waterboys

Mercoledì, 29 Aprile, 2020
redazione
Prima un film, poi un libro e infine, oltre che un brano, addirittura un intero album dei Waterboys da ascoltare. Davide Van De Sfroos è il protagonista del secondo appuntamento di "A Song To Make You Strong", la nuova rubrica di Jam TV con i consigli musicali degli artisti per questo periodo così particolare

Public

The Waterboys

Image: 

Come un salmone scozzese, Mike Scott ha nuotato controcorrente per più di tre decenni, cercando di sopperire al modesto talento con l'ostinata ricerca di un personale sogno musicale che lo ha portato a risalire anche le più ispiratrici acque irlandesi. L'abilità di lavorare con gregari eccellenti, penalizzata da un’idiosincrasia per le relazioni di lungo termine, ha fatto il resto. Un po' la metafora della nostra vita disseminata da contraddizioni, condivisioni e speranze, ma pur sempre giovane e vitale.

Il ritorno di Fisherman's Blues

Image: 

Fu una rivelazione. Quando uscì nel 1988, Fisherman's Blues ridisegnò il profilo dei Waterboys e ridefinì il concetto di rock celitco. Oggi, a venticinque anni di distanza, l'album rivive in concerto e torna nei negozi di dischi. In novembre Mike Scott lo porterà in tour in Italia, con l'aiuto dei musicisti che lo affiancavano allora, il violinista Steve Wickham e il sassofonista Anto Thistlethwaite. La band sarà il 21 a Roma, il 22 a Milano, il 23 a Bologna, il 24 a Padova.

Subscribe to Waterboys