Creque Alley - The Mamas & The Papas e il sogno che si è avverato

Nel 1967 The Mamas & The Papas compongono "Creque Alley", un pezzo autobiografico che si conclude con la significativa battuta "and California dreamin' is becoming a reality"... il sogno si è avverato
Mercoledì, 5 Agosto, 2020
 
La Creque Alley di St. Thomas, nelle Virgin Island, è un labirinto di stradine nei pressi del porto. Per anni è stato un rifugio di soggetti malavitosi e di spietati pirati come il famigerato Barbanera. Ma negli anni ’60 era anche un luogo di perdizione e di illusioni, specie per giovani artisti in cerca di gloria come quelli che suonavano, ogni sera, allo Sparky’s Waterfront Saloon. Tra questi, quattro folk-singer che cercavano una nuova direzione musicale. Usciti dalla scena folk del Village newyorkese si auguravano di trovare una collocazione nel nuovo panorama rock americano. Ben presto riescono a mettere a fuoco una personale cifra stilistica e, soprattutto, a comporre bellissime canzoni come quella "California Dreamin’" che li porterà al successo, quindi cambiano nome, The Mamas & The Papas, e vanno a vivere nel Laurel Canyon di Los Angeles. Nel 1967, all'apice del successo, compongono un pezzo autobiografico in cui raccontano gli esordi, il periodo di St. Thomas, i giorni del Village e le loro aspirazioni. Il brano si intitola non a caso Creque Alley, cita tutti i protagonisti della storia e si conclude con la significativa battuta "and California dreamin' is becoming a reality"... il sogno si è avverato.

 

Jam Balaya

The Who - I cinquant'anni di Tommy, il capolavoro della band di Pete Townshend
Mezzo secolo fa il gruppo inglese presentava nel leggendario locale Ronnie Scott di Londra la sua opera rock. Aneddoti, curiosità e tanto altro nel racconto di Ezio Guaitamacchi
Ben Harper - Un 2019 importante tra i suoi 50 anni, la sua carriera... e l'album con Mavis Staples
Il prossimo 28 ottobre Ben Harper compirà 50 anni e questo 2019 per lui è un anno ricco e importante
Evolution - Intervista ad Alexis Ffrench
Ha pubblicato da poco il suo nuovo album "Evolution" ed è uno dei nuovi fenomeni del pianismo internazionale. La sua musica ricorda quella di George Winston o di Ludovico Einaudi.
Documentari su Leonard Cohen, Miles Davis e David Crosby al Sundance Film Festival 2019
Di questi tempi rock e cinema stanno flirtando sempre più spesso, come testimoniano tre documentari proiettati in questi giorni al Sundance Film Festival 2019
Intervista a Joan Baez - Tour d'addio sì, ma (forse) non ritiro definitivo dalle scene
Oltre alla recensione del concerto presso il Cortile dell'Agenzia di Pollenzo (Bra, Cuneo), qui vi proponiamo l'intervista a Joan Baez fatta nella stessa occasione
Hardly Strictly Bluegrass 2018 - Terza giornata chiusa come da tradizione da Emmylou Harris
Ultima giornata dell'Hardly Strictly Bluegrass 2018 molto ricca: tra gli altri è stato possibile ammirare Peter Rowan, Tim O'Brien, Booker T. Jones e in chiusura, come sempre, Emmylou Harris
Il merchandise ufficiale dell'Hardly Strictly Bluegrass 2018
Come ogni festival che si rispetti anche l'Hardly Strictly Bluegrass 2018 ha il suo merchandise
Il museo dell'Hardly Strictly Bluegrass 2018
Di fronte al Bandwagon Stage dell'Hardly Strictly Bluegrass 2018 c'è anche un museo per ammirare i poster delle varie edizioni e ripercorrere la storia del festival
Kevin Welch e il figlio Dustin all'Hardly Strictly Bluegrass 2018
Presso il Bandwagon Stage dell'Hardly Strictly Bluegrass 2018 il grande ritorno di Kevin Welch insieme al figlio Dustin
Don Was all'Hardly Strictly Bluegrass 2018
Il set più interessante dell'Hardly Strictly Bluegrass 2018: Don Was & Friends
Hardly Strictly Bluegrass 2018 - Seconda giornata (e cioè la più importante della manifestazione)
Da Graham Nash ai Los Lobos fino ad I Am With Her e alla grandissima Ani Di Franco, ecco il resoconto della seconda giornata dell'Hardly Strictly Bluegrass 2018
Hardly Strictly Bluegrass 2018 - Prima giornata con Mavis Staples, Alison Krauss, Chris Thile e...
Un grande inizio per l'Hardly Strictly Bluegrass 2018 aperto da David Bromberg e proseguito sui sette palchi con tanta grande musica

Pagine