Sting

Un concerto per Montserrat

Image: 

15 settembre 1997, Royal Albert Hall, Londra
Nell’estate del 1997 l’isola caraibica di Montserrat, uno dei Territori Britannici d’Oltremare, viene messa in ginocchio dall’eruzione improvvisa di un vulcano dormiente.
George Martin, proprietario fino al 1989 di uno studio di registrazione sull’isola chiuso in seguito ai danni dell’uragano Hugo, altra catastrofe che aveva colpito Montserrat, decide di organizzare una raccolta fondi.

Sting, due concerti in Italia nel 2015

Image: 
Sting
Il 21 luglio Santana, il 24 Sting. Si continua ad arricchire il cartellone della 36esima edizione del Pistoia Blues Festival 2015. Dopo l'annuncio di Santana, infatti, un altro grande nome si aggiunge alla manifestazione ed è quello dell'ex cantante e bassista dei Police.
 

Sting e Paul Simon in concerto in Italia

Image: 
Sting - Paul Simon
Dal 12 marzo a Cracovia (Polonia) al 15 aprile alla O2 Arena di Londra, ma soprattutto il 30 marzo 2015 al Mediolanum Forum di Assago (MI). Quest'ultima è infatti l'unica data italiana della parte europea del tour di Sting e Paul Simon.
 
I due saranno insieme sullo stesso palco nell'ambito del loro Sting & Paul Simon: on stage together tour.
 

Tributo americano ai Beatles

Image: 
The Beatles
Il Late Show di David Letterman celebra, questa settimana, il 50° anniversario dalla prima esibizione della band di Liverpool all’Ed Sullivan Show, con un tributo particolare. Una programmazione speciale con grandi artisti internazionali, i quali riproporranno, rivisitandoli, alcuni classici beatlesiani.

Ho vomitato canzoni

Image: 

Ha spalle da nuotatore e capelli da marine. Indossa una t-shirt bucherellata trasandato-chic. Ha il fare dell’intellettuale rock: è conciso, concreto, colto senza darlo a vedere. Entra nella saletta dove lo attendiamo, saluta, stringe mani, dice qualche parola in italiano. È gentile, garbato, disponibile. È qui per parlare di The Last Ship, il suo primo di disco di inediti da dieci anni a questa parte. Quando nel 2003 uscì Sacred Love aveva tutta l’aria della pop star impegnata ad allungare la propria agonia artistica. Da allora, niente è stato più come prima.

Sting

Da casa vedeva il cantiere navale di Swan Hunter. Dall’abitazione dei genitori in fondo a Gerald Street, a Wallsend, osservò la petroliera Esso Northumbria crescere fino a oscurare il sole. «C’era qualcosa di preistorico nel cantiere», ha scritto nell’autobiografia Broken Music, «negli scheletri giganti delle navi e nei minuscoli operai, sospesi in un’enorme gabbia che si stagliava contro il cielo». Alle 7 del mattino sentiva il suono della sirena chiamare a raccolta gli uomini. Osservava il viavai degli operai, la loro ruvidezza, la virilità, l’orgoglio e la miseria.

Get Up! Stand Up!

C’è stato un tempo in cui la sigla Amnesty International ha coinciso con grande musica e grandi eventi rock. Tra il 1986 e il 1998 sono stati più di uno i concertoni messi in piedi per raccogliere fondi ma soprattutto per sensibilizzare le masse sul tema dei diritti umani.

Sting

Sting non avrebbe potuto festeggiare in modo migliore i venticinque anni di carriera come solista se non riproponendo dal vivo il meglio della sua produzione, accompagnato da una band stellare in cui spiccano lo storico collaboratore Dominic Miller alla chitarra, Vinnie Colaiuta alla batteria, David Sancious alle tastiere, l’eclettico violinista Peter Tickell e la brava vocalist Jo Lawry.

Pagine

Subscribe to Sting