Blind Willie McTell - Bob Dylan rende omaggio ad uno dei suoi idoli di gioventù

Primavera del 1983: Bob Dylan è al lavoro sul suo nuovo album, "Infidels". Dylan sceglierà alla fine otto brani, ma ne lascerà fuori diversi, tra i quali uno straordinario omaggio a uno dei suoi idoli di gioventù, Blind Willie McTell
Venerdì, 11 Settembre, 2020
 
Primavera del 1983: Bob Dylan è a New York, negli studi Power Station, per registrare il suo 22esimo album, Infidels. Insieme a Mark Knopfler, Dylan sceglierà otto brani ma ne lascerà fuori diversi tra i quali uno straordinario omaggio a uno dei suoi idoli giovanili, Blind Willie McTell. Questo formidabile bluesman, proveniente dalla regione appalachiana del Piedmont, oltre a influenzare legioni di chitarristi e di rockstar (Allman Brothers su tutti) ha da sempre affascinato Mr. Zimmerman che una volta lo ha definito "il Van Gogh del country blues". Il brano, intitolato proprio Blind Willie McTell, è una ballad intensa che ricorda nella melodia il traditional St. James Infirmary che McTell aveva reso popolare in una memorabile versione.
Alla fine di ogni strofa, Dylan ricorda a tutti che "nessuno sa suonare il blues come Blind Willie McTell".
Il pezzo vedrà la luce solo nel 1991 nella Bootleg Series Vol. 1-3 Rare and Unreleased in due versioni, una acustica con Mark Knofpler alla chitarra e una elettrica con l’ex Rolling Stones Mick Taylor. Amato dai fan e apprezzato dai critici, il brano Blind Willie McTell per Bob Dylan, parole sue, "era soltanto un demo".
 

Jam Balaya

L’inno ai valori dell’amicizia di Carole King (cantato con grande successo anche da James Taylor)
Ancora oggi Carole King e James Taylor, quando si ritrovano insieme su un palco, non fanno a meno di riproporre "You've Got A Friend", un grande inno ai valori dell’amicizia che, oggi p
All You Need Is Love
Il 25 giugno del 1967 va in onda “Our World”, il primo programma via satellite in mondovisione che collega simultaneamente più nazioni, ognuna delle quali presenta dei personaggi rilevanti del mondo d
All I Have To Do Is Dream... perché sognare non costa nulla
Felice e Boudleaux Bryant sono una coppia nell'arte e nella vita. Loro scrivono canzoni e hanno composto tantissime hit soprattutto per gli Everly Brothers.
John Mellencamp - L'orgoglio di essere nato e cresciuto in provincia
Seymour, Indiana, è una cittadina di circa 20.000 abitanti, una cittadina di provincia, ed è lì che è nato John Mellencamp prima di trasferirsi nella vicina Bloomington
My City Of Ruins
È l'anno 2000 quando Bruce Springsteen scrive una canzone dedicata alla sua città...
Don't Stop
È il 1976 e i Fleetwood Mac stanno per registrare il sequel del loro decimo album che aveva riscosso grande successo, ma la band sta vivendo giorni turbolenti...
Dog Eat Dog - Intervista a Pino Scotto
Nuovo album per Pino Scotto: la grande icona del rock italiano è tornata infatti a 70 anni suonati con "Dog Eat Dog", un lavoro composto da undici brani inediti più una cover di "Don�
Peter Gabriel e la sua Solsbury Hill
È il 1976, Peter Gabriel ha appena lasciato i Genesis e ha in mente di scrivere qualcosa che descriva il suo stato d'animo...
A Change Is Gonna Come
"Un cambiamento sta per arrivare" canta Sam Cooke.
Under Pressure - Il fortunato incontro tra i Queen e David Bowie
È il 1981 e David Bowie si reca a Montreux in Svizzera ai Mountain Studios per registrare il tema del film “Il bacio della pantera”. In quegli stessi giorni negli studi c’erano anche i Queen...
Angel From Montgomery (in ricordo di John Prine)
Pochi giorni fa il Covid-19 ha fatto una vittima nel mondo della musica: si chiamava John Prine, era un artista magari conosciuto da pochi, ma ammirato da tanti, soprattutto dai suoi colleghi da Bob D
Il sogno americano cantato da Simon & Garfunkel
È il 1965 e Paul Simon sta tornando a New York dopo un periodo trascorso in Inghilterra a seguito dell'album di debutto di Simon & Garfunkel...

Pagine